Itinerari di arte

Itinerari di arte

I nostri borghi veri e propri giacimenti culturali. More »

Itinerari naturali

Itinerari naturali

Un territorio verde ancora incontaminato vera sorgente di benessere More »

 

Il Maestro lucano Teodosio Bevilacqua tra i big della musica internazionale

Your ads will be inserted here by

Easy Plugin for AdSense.

Please go to the plugin admin page to
Paste your ad code OR
Suppress this ad slot.

  1. Su RAI 5 è andato in onda il concerto “La Pietà” diretto da Nicola Piovani, evento in cui il Maestro Bevilacqua ha suonato la tastiera con l’Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma con la partecipazione straordinaria di Amii Stewart, di Maria Rita Combattelli, oltre alla voce recitante di Gigi Proietti.

Il Maestro Bevilacqua (di spalle) dal palcoscenico del Teatro dell’Opera di Roma durante il Concerto “La pietà” diretto da Nicola Piovani.

LA PRIMAVERA DEL MAESTRO TEODOSIO BEVILACQUA

Chiacchierata con il Maestro per parlare degli ultimi successi di una carriera fiorente e rigogliosa.

La primavera è la stagione del risveglio della natura, ma i colpi di coda di un inverno che non vuole proprio lasciarci non scaldano di certo gli animi. Fortunatamente quel tepore può arrivare improvvisamente e così un piacevole incontro in piazza con un caro amico, in una fredda mattinata, diventa un turbine di avvolgenti emozioni.

In realtà la fierezza con il quale ho sempre coltivato quest’amicizia con il Maestro Teodosio Bevilacqua si era già ravvivata qualche sera fa, quando su RAI 5 è andato in onda il concerto “La Pietà” diretto da Nicola Piovani, evento in cui il Maestro Bevilacqua ha suonato la tastiera con l’Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma.

Lo spettacolo dal grande impatto sul pubblico ha avuto due voci femminili quella di Amii Stewart e quella di Maria Rita Combattelli, oltre alla voce recitante di Gigi Proietti.

Nell’occasione il Maestro Bevilacqua si è esibito con i suoni campionati quali organo, pianoforte verticale, celesta e clavicembalo.

E così nel complimentarmi con lui per questo nuovo successo, approfitto per farmi raccontare nel dettaglio gli ultimi anni della sua carriera e come è arrivato a questa collaborazione con il Teatro dell’Opera di Roma.

Ripercorriamo insieme gli ultimi tempi, ripartendo da quel 4 maggio 2018 che lo ha visto protagonista nella Sala “Mons. Zotta” del Palazzo Ducale di Pietragalla per il concerto solista “Solo Piano” in cui il Maestro ha suonato musiche particolari che hanno unito e miscelato le radici della propria terra natia a un linguaggio personale che si è mosso sulle tracce del filone minimalista americano, per rendere la semplicità specchio proprio di quel legame unico e autentico con i sapori, i colori e le sensazioni che regala la Basilicata.

Le musiche composte dal Maestro possono essere sembrate apparentemente scarne, con  pochi suoni, ma l’armonia della sua musica si ripete nelle simmetrie e nei ritmi sovrapposti, creando una melodia circolare e sinuosa, senza spigolature, fluida e continua.

Parallelamente al lavoro di compositore, sfociato nell’indimenticabile serata appena citata, Bevilacqua è stato impegnato nella direzione d’orchestra. Nel 2017 ha ricoperto la carica di Korrepetitor e Direttore d’orchesta stabile presso il Teatro dell’Opera di Stato di Stara Zagora in Bulgaria, dove il Maestro racconta di aver coronato diversi sogni artistici, dirigendo “La Traviata” di Verdi e la sinfonia  da “La forza del destino”.

L’esperienza bulgara ha accresciuto non poco  il suo bagaglio culturale ed è  fiero di un periodo di arricchimento agevolato da ambienti particolarmente sviluppati sotto il profilo artistico.

Quella in Bulgaria, peraltro, non è stata né la prima né l’ultima avventura all’estero, visto che già in precedenza aveva ricoperto la carica di Professore Assistente di Direzione d’Orchestra presso il Conservatorio Nacional de Musica di Lima in Perù. Anche in Sud America il Maestro ha avuto modo di confrontarsi con una realtà di elevato livello raccogliendo soddisfazioni sia per quanto concerne l’aspetto musicale che sotto il profilo umano.

Your ads will be inserted here by

Easy Plugin for AdSense.

Please go to the plugin admin page to
Paste your ad code OR
Suppress this ad slot.

L’esperienza peruviana rientrava in un progetto di “residenze artistiche out” promosso dalla regione Basilicata e gli ha consentito di portare il proprio nome anche nella direzione dell’Orchestra Infantile del Ministero dell’Educazione e nell’inaugurazione del nuovo organo del Conservatorio Nacional de Musica nella Cattedrale di Lima, eseguendo musiche del lucano Giovanni Maria Trabaci.

A proposito di organo, non potevamo non ricordare la Messa di Natale nel 2014 alla presenza di Papa Francesco, accompagnando all’organo il brano di Mozart “Et incarnatus est”, contenuto nel disco “Puer natus est nobis” – Natale con Papa Francesco della prestigiosa etichetta Deutsche Grammophon.

Tutta questa intensa attività non ha certo interrotto il legame con la Basilicata. Nella propria regione Bevilacqua ha fondato la “Lucania Sinfonietta” per promuovere la musica classica e valorizzare musicisti conterranei e con i quali ha tenuto diversi concerti in un repertorio che ha spaziato dalla musica sacra a quelle lirica fino a quella da film. Tra i maggiori successi non possiamo non citare il Concerto “Omaggio a Verdi” tenutosi nel duecentenario  della nascita del celebre compositore presso il Teatro “Stabile” di Potenza, il Concerto di Beneficienza per i bambini di Fukushima tenuto presso l’Auditorium del Conservatorio “C.Gesualdo da Venosa” e le varie tappe del “Gran Concerto Barocco” giunto alla VII edizione.

Dal 2014 dirige la Corale Polifonica Oppidi Cantores di Oppido Lucano, un gruppo appassionato che sta riscuotendo enorme successo, come testimoniato dalla recentissima e magistrale esibizione tenuta a Matera in occasione della rappresentazione de “Il Purgatorio”  di Dante Alighieri, organizzato dal Ravenna Festival in co produzione col teatro delle Albe e Matera 2019, nell’ambito degli eventi realizzati nella città dei Sassi, nell’anno in cui Matera è Capitale Europea della Cultura.

Organista, pianista, direttore d’orchestra, compositore, tutto questo fino ad arrivare all’attuale collaborazione con il Teatro dell’Opera di Roma che, a settembre dello scorso anno, ha visto il Maestro Teodosio impegnato in una tournee in Giappone in qualità di Maestro Collaboratore.

Successo dopo successo, soddisfazione dopo soddisfazione per un artista che si sta facendo strada nel panorama nazionale e internazionale. Ad maiora semper Maestro Bevilacqua!!!

Rocco Leone

Il Maestro Teodosio Bevilacqua con il celebre compositore, pianista e direttore d’orchestra Nicola Piovani

Il Maestro Bevilacqua durante il concerto solista “Solo Piano” (4 maggio 2018 Sala “Mons. Zotta” Pietragalla)

 

                                                        

 

One Response to Il Maestro lucano Teodosio Bevilacqua tra i big della musica internazionale

  1. Teodosio ha detto:

    Auguri di buon compleanno e sopratutto per una carriera artistica Teodosio MONETTA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *