Itinerari di arte

Itinerari di arte

I nostri borghi veri e propri giacimenti culturali. More »

Itinerari naturali

Itinerari naturali

Un territorio verde ancora incontaminato vera sorgente di benessere More »

 

Tag Archives: turismo basilicata

Con Minecraft alla scoperta della Regione Basilicata e dei suoi tesori

Your ads will be inserted here by

Easy Plugin for AdSense.

Please go to the plugin admin page to
Paste your ad code OR
Suppress this ad slot.

Minecraft, il videogioco più diffuso al mondo, è la nuova piattaforma che si aggiunge alle modalità di promozione che l’Apt sta mettendo in essere.  

E’ di questi giorni infatti il rilascio della nuova mappa “Metapontum”, realizzata con fondi PO Fesr Basilicata per l’Agenzia di Promozione Territoriale di Basilicata da Maker Camp, società specializzata nell’utilizzo dei videogiochi come strumenti educativi all’interno della scuola italiana e nei musei; sarà liberamente scaricabile e fruibile da tutti gli appassionati di videogames e di Minecraft in particolare. 

Il gioco è un viaggio che accompagna il giocatore alla scoperta delle bellezze del Metapontino, partendo dalle incontaminate spiagge affacciate sul mar Jonio, in una moderna cittadina balneare che ospita un giovane turista, ma che presto si rivela un’avventura ricca di colpi di scena. 

Dalle limpide spiagge del lido di Metaponto, il protagonista della mappa si ritrova a visitare i più importanti luoghi della Magna Grecia in un susseguirsi entusiasmante di sfide e di missioni da risolvere, vincere e completare. 

“Con questa mappa disponibile, oltre che in Italiano, anche in lingua Inglese – commenta il Direttore Generale di APT Basilicata Antonio Nicoletti – l’Agenzia ha voluto sfruttare il videogioco Minecraft come strumento comunicativo per parlare ai giovani con il loro stesso linguaggio. La Regione Basilicata, le sue bellezze naturali e la sua straordinaria storia prendono forma, mano a mano che il giocatore si addentra all’interno della mappa Minecraft. Pitagora, per esempio, prende vita in un’ambiente fedelmente ricostruito, pur con i limiti dei cubetti Minecraft, come le Tavole Palatine, tempio dorico, i cui resti sono oggi visitabili nell’area archeologica di Metaponto. La mappa verrà resa disponibile anche per la versione Minecraft Education Edition per permettere alle scuole di tutto il mondo di vivere un’avventura differente ed educativa ambientata nel nostro territorio, con alla base le nostre tradizioni, la nostra storia e le attività che caratterizzano la Basilicata Jonica. I ragazzi impareranno, giocando con un Pitagora virtuale, il significato del famoso teorema e come le note musicali siano legate ai numeri; conosceranno il valore delle tavole di Heraclea nella storia dell’agricoltura e affronteranno una sfida alla guida di una trebbiatrice; aiuteranno il falegname Epeo a costruire il cavallo di Troia; salveranno le tartarughe marine con i volontari dell’oasi del WWF di Policoro; queste e altre prove, tutte con valore educativo, raccontano in modo nuovo questa parte di Basilicata, per raggiungere pubblici più ampi in modo innovativo”. 

La mappa Minecraft, totalmente gratuita, è scaricabile da questo link: http://bit.ly/mcmetapontum ed è compatibile con Minecraft (bedrock edition) cioè la versione per smartphone, PC e console. 

 Vista la sezione su https://www.basilicataturistica.it/minecraft-basilicata/

La Basilicata alla “Settimana Verde Europea”

Your ads will be inserted here by

Easy Plugin for AdSense.

Please go to the plugin admin page to
Paste your ad code OR
Suppress this ad slot.

Il 31 maggio una conferenza internazionale per l’ambiente e il turismo sostenibile

Si terrà il 31 maggio prossimo l’evento online “Basilicata Bike – Cultural Tourism is Green Tourism”, un’iniziativa dell’Agenzia di Promozione Territoriale e dell’Università di Basilicata nata nell’ambito del progetto europeo Thematic Tourism, di cui l’APT è partner all’interno di una compagine internazionale che vede capofila l’Università lucana.

Il progetto è finalizzato a promuovere lo sviluppo di un’economia turistica sostenibile e accessibile, basata su risorse naturali, culturali e storiche, tra cui numerosi siti riconosciuti patrimonio mondiale dell’UNESCO, incentivando tra l’altro la tutela dell’ambiente, l’economia circolare, la solidarietà ambientale.

Partendo proprio da questi obiettivi, in condivisione con i partner, l’APT ha messo in campo azioni di valorizzazione e promozione in particolare del prodotto cicloturistico. In tale direzione va la candidatura dell’evento “Basilicata Bike – Cultural Tourism is Green Tourism” tra quelli dell’European Green Week promossa dalla Commissione Europea che ne ha accettato la realizzazione, ritenendola un’iniziativa in grado di coniugare pratica sportiva e scoperta dei paesaggi culturali lucani, all’insegna del benessere e di una nuova sensibilità per le tematiche green e legate all’eco-sostenibilità.

La settimana della Green Week europea è un’iniziativa organizzata dalla Direzione Generale dell’Ambiente della Commissione Europea che ha dedicato l’edizione 2021 all’obiettivo “inquinamento zero”. Si tratta del più grande evento annuale dell’Unione Europea sulla politica ambientale, che riunisce partecipanti del governo, dell’industria, delle organizzazioni non governative, del mondo accademico e dei media per uno scambio unico di idee e buone pratiche.

Varie le attività previste dal partenariato di progetto, a partire dall’evento del 31 maggio con una conferenza virtuale in cui saranno presenti i partner internazionali, oltre ovviamente ad APT, Università di Basilicata e Comune di Matera (partner regionali), Camera di Commercio di Basilicata e Regione Basilicata. Nei giorni 2-3-4 giugno, inoltre, ogni partner organizzerà un evento locale nei singoli territori, declinando il tema dell’ambiente rispetto alle singole specificità locali.

Nella nostra regione, l’APT realizzerà l’iniziativa “Basilicata Bike”, in collaborazione con l’emittente televisiva Sportitalia e un gruppo di cicloturisti guidati dall’ex ciclista professionista Alessandro Ballan e di cui fa parte anche la giovane ciclista lucana Enrica Distefano, che percorreranno un itinerario cicloturistico per tre giorni, con soste in luoghi d’arte, alla scoperta dei centri storici, dell’enogastronomia e delle strutture ricettive bike-hotel presenti lungo un tracciato che dal Pollino giungerà fino alla città di Matera.

Il programma dell’iniziativa di presentazione online del 31 maggio 2021 ore 15:00

“Basilicata Bike – Cultural Tourism is Green Tourism”;

Manifestazione organizzata nell’ambito del progetto THEMATIC, finanziato dal programma transnazionale ADRION.

Introduzione Direttore Generale APT, ing. Antonio Nicoletti

Saluti

Il ruolo delle amministrazioni locali per lo sviluppo del turismo sostenibile

Sindaco Città di Matera, dott. Domenico Bennardi

Interventi

L’ambiente come opportunità di sviluppo in Basilicata

Your ads will be inserted here by

Easy Plugin for AdSense.

Please go to the plugin admin page to
Paste your ad code OR
Suppress this ad slot.

Presidente UnionCamere di Basilicata dott. Michele Somma

Un viaggio su due ruote: dialogo tra i ciclisti Enrica Distefano e Alessandro Ballan

Turismo culturale è turismo verde: Cooperazione Territoriale per il turismo eco friendly

Coordinatore Progetto THEMATIC , prof. Biagio Perretti

Gestione ambientale per la promozione del patrimonio culturale

Municipalità Mediana, City of Niš, Serbia, Mr Pantic Svetislav

Aree protette nell’ambiente urbano

Agenzia di Sviluppo Regionale Zlatibor, Città of Užice, Serbia, Mr Miroslav Ivanovic

Conclusioni

Assessore all’Ambiente ed Energia Regione Basilicata, dott. Gianni Rosa

Link collegamenti:

LAPTOP access:

https://event.voiceboxer.com/event/33cvpl/guest

SMARTPHONE access:

https://event.voiceboxer.com/event/33cvpl/guest?audioReceiverOnly=true&randomName=true

For more information: https://www.eugreenweek.eu/

Agenzia Promozione Territoriale BASILICATA

 

La Basilicata presenta a BIT la sua offerta turistica

La BIT (Borsa Internazionale del Turismo), che quest’anno si tiene digital edition, è stata l’occasione per segnare il punto di partenza delle attività di promozione turistica della Basilicata, alle porte della stagione estiva 2021. A curare le presenza della Regione Basilicata è l’Agenzia di Promozione Territoriale che, insieme a circa 60 co-espositori, coordina le attività di relazione con il mercato turistico nazionale e internazionale. Tra le attività anche l’organizzazione di eventi di presentazione online, come nel caso di “Basilicata senza confini”, l’appuntamento che Apt ha organizzato per presentare le attività in corso ed in programma. Ad aprire con il saluto istituzionale è stato il presidente della Giunta regionale, Vito Bardi, che ha evidenziato come la Regione sta operando per affiancare il sistema del turismo in questo difficile momento. A presentare l’offerta della Basilicata e le attività in corso è stato il direttore generale dell’APT, Antonio Nicoletti, nel suo intervento dal titolo “Basilicata, una risposta ad ogni desiderio. Le nuove attrazioni della stagione 2021”, con cui ha evidenziato non solo i prodotti che il territorio offre al viaggiatore ma anche le azioni di comunicazione e promozione a cui sta lavorando l’Agenzia, in particolare la campagna nel circuito delle Grandi Stazioni italiane e il nuovo video “Basilicata senza confini”, presentato proprio durante l’evento. Ad accompagnare l’APT alla BIT anche i comuni di Potenza e Maratea che hanno inteso investire in questo evento partecipando come co-espositori per promuovere la propria offerta. Presente all’appuntamento di oggi il sindaco di Maratea, Daniele Stoppelli, ha colto l’occasione per presentare l’offerta “Oltre il mare” della Perla del Tirreno e dunque le possibilità outdoor che si affiancano alla principale identità di località balneare. La città capoluogo è stata rappresentata dall’assessore al Turismo, Alessandro Galella, il quale ha inquadrato Potenza nell’offerta turistica regionale presentandola anche come “porta dell’Appennino meridionale”. “Stay longer, stay better, pay less. Una nuova offerta per conoscere la città Capitale Europea della Cultura 2019” è stato invece il titolo dell’intervento di Marianna Dimona per la Confcommercio di Matera, a rappresentare un mondo delle imprese che sta riavviandosi con proposte ed investimenti. Con lo stesso spirito ha portato la sua testimonianza Franco Garofalo, raccontando l’esperienza di Destinazione Basilicata, come caso di “Sistemi di imprese e strumenti innovativi per lo sviluppo del turismo”. «Siamo a BIT per presentare le novità dell’offerta turistica della Basilicata in vista dell’estate 2021 – ha sostenuto Antonio Nicoletti -, alla quale ci approcciamo dopo un lavoro di diversi mesi, non solo sul prodotto ma anche operando per innovare linguaggi e strumenti di comunicazione, come sta avvenendo in questo periodo in cui è finalmente opportuno mandare messaggi al mercato, puntando sulla valorizzazione di temi e peculiarità che ci distinguono come destinazione. Linguaggi nuovi che rimandano al concetto di libertà, come con video e campagna “Senza confini” e con strumenti digitali che aprono le porte ai millennials, lavorando con sistematicità nelle opportunità offerte da graphic novel e games. E nel frattempo abbiamo una sponda straordinaria negli operatori e nelle istituzioni. La Basilicata si presenta dunque coesa, contemporanea e capace di innovare di fronte alla riapertura del mercato turistico. Fondamentale l’appoggio delle istituzioni, in particolare della Regione. La presenza dei presidente Bardi ci ha confermato una vicinanza che l’energia e la concretezza dell’assessore Cupparo ha voluto trasformare in un piano di rilancio del settore, condiviso con gli operatori, che rappresenta una novità assoluta nel metodo e nei contenuti. La Basilicata riparte con l’ambizione di avere molto da dire al mondo del turismo».

Link agli eventi nella sezione dedicata a Bit 2021 sul portale Basilicata

Turistica: https://www.basilicataturistica.it/marketing-promozione/bit-digital-edition-2021/

Agenzia Promozione Territoriale BASILICATA

Riconoscimento della Bandiera Blu a cinque località balneari della Basilicata.

Si tratta di Maratea, Bernalda, Pisticci, Policoro e Nova Siri.

“Le coste della Basilicata confermano la loro qualità e può ripartire con il piede giusto la stagione balneare, grazie anche al riconoscimento della Bandiera Blu a cinque località e alle loro spiagge”.

E’ il commento di soddisfazione del direttore generale dell’Agenzia di Promozione Territoriale di Basilicata, Antonio Nicoletti, nell’apprendere la notizia della riconferma del prestigioso vessillo a Maratea, Bernalda, Pisticci, Policoro e Nova Siri, assegnato come ogni anno dalla Foundation on Environmental Education (FEE)

“Anche nell’ambito del prodotto balneare – continua Nicoletti – la Basilicata conferma la sua identità di destinazione turistica dall’offerta ricca di qualità e di diversità. Da noi infatti il turista può scegliere tra la costa tirrenica, con il paesaggio mozzafiato di Maratea, e il litorale ionico del Metapontino, con le ampie spiagge dunali. Tanti sono i servizi e le attività per chi vuole trascorrere giorni di relax al mare, nella totale qualità ambientale, certificata anche quest’anno dal riconoscimento conseguito con la Bandiera Blu”.

Agenzia Promozione Territoriale
BASILICATA
Ufficio Comunicazione

 

Dalla Bit e dalle Grandi Stazioni italiane riparte la stagione della Basilicata turistica.

Si terrà dal 9 al 14 maggio prossimi l’edizione 2021 della BIT – Borsa Internazionale del Turismo – che tradizionalmente si svolge a Milano ma che quest’anno per la prima volta sarà in edizione digitale su piattaforma online. Una modalità a cui ha aderito l’Agenzia di Promozione Territoriale della Basilicata che organizza la presenza della destinazione regionale in compartecipazione con circa 60 operatori dell’offerta del mercato lucano ed alcune istituzioni locali. È il caso infatti dei comuni di Potenza e Maratea che hanno affiancato l’APT con lo scopo di presentare l’offerta turistica delle destinazioni territoriali puntando sulle caratteristiche e sui prodotti che vengono offerti alla fruizione del turista. “Un dato importante da sottolineare – commenta il direttore generale di APT, Antonio Nicoletti – è relativo alla partecipazione degli operatori privati a questa edizione digitale. Rispetto alle precedenti edizioni, il numero di espositori è infatti quadruplicato, un dato certo favorito dalle possibilità offerte dalla tecnologia e che testimonia come i nostri operatori siano pronti a raccogliere le opportunità del mercato e dall’innovazione, anche in un periodo particolare come questo”.Nel corso della BIT, l’attività si svolgerà in particolare attraverso workshop, incontri BtoB tra operatori, eventi di presentazione e contatti tra le destinazioni, che rappresentano l’importante patrimonio di relazioni propedeutiche ad una stagione turistica ormai alle porte. Tra le azioni presentate attraverso le attività a Bit anche il progetto Naturarte, nato in collaborazione tra il l’Assessorato all’Ambiente della Regione Basilicata e i parchi della Basilicata.
Alla BIT la Regione Basilicata arriva lungo un percorso di promozione pianificato per tempo e avviato nelle settimane precedenti con in particolare una nuova iniziativa di comunicazione realizzata dall’APT. È infatti partita a fine aprile una campagna di promozione sui grandi pannelli pubblicitari nelle stazioni dell’alta velocità di tutta Italia. La Basilicata è così protagonista a Bologna, Firenze, Roma, Milano, Venezia, Napoli e Torino e lo sarà anche a giugno. Altre iniziative nel circuito Grandi Stazioni sono inoltre previste per la fine dell’anno, in particolare alla stazione di Milano, dove per Natale verrà utilizzata l’arcata centrale per promuovere la destinazione nel periodo invernale. “Nonostante le difficoltà dovute all’incertezza dell’emergenza ancora non superata – spiega Nicoletti – che impone azioni da definire in progress, era necessario comunicare una Basilicata viva e attiva anche nell’estate 2021, con un’offerta rivolta a soddisfare le esigenze del turista contemporaneo, mettendo a valore il patrimonio naturale e paesaggistico, i borghi e l’offerta culturale, oltre alla consolidata e qualificata offerta balneare. Una strategia di comunicazione in cui innovazione, coordinamento e condivisione pubblico-privato rappresentano la sostanza di un metodo di lavoro voluto dal Presidente Bardi e che oggi, con il piano di azione per il rilancio del turismo promosso dall’assessore Cupparo, approda verso iniziative concrete e di forte impatto”. Alla BIT la Basilicata organizzerà due eventi online il 12 e 13 maggio, con la presenza del presidente della regione Basilicata Vito Bardi, dell’assessore alle Politiche di Sviluppo Franco Cupparo, delle amministrazioni comunali di Maratea e Potenza e dei rappresentanti e del mondo imprenditoriale privato di Matera e della Basilicata, per presentare le novità della stagione 2021.

APT Basilicata verso la nuova strategia del marketing turistico regionale

È possibile, in tempo di pandemia, raccogliere la sfida dei nuovi turismi e programmare il futuro con serietà, competenza e fiducia? È il lavoro che l’Agenzia per la Promozione Territoriale della Basilicata sta portando avanti, con un percorso avviato già negli scorsi mesi in diversi incontri online e che in questi giorni ha visto una prima fase di verifiche e di sopralluoghi sul campo, per testare concretezza e praticabilità delle azioni previste.

“In sette giorni – dichiara il Direttore Generale APT Antonio Nicoletti – abbiamo percorso 800 chilometri di strade per visitare 16 città e oltre trenta attrazioni, prendendo nota di criticità, potenzialità ed eccellenze dell’offerta territoriale. La Basilicata si è mostrata in tutta la sua bellezza e la sua diversità: dalla neve della montagna al sole dei nostri due mari, da un patrimonio storico artistico che non finisce mai di stupire, ai colori dei paesaggi primaverili”.

Ad accompagnare i responsabili APT, un esperto di eccezione: il professor Giancarlo Dall’Ara, ideatore del modello di accoglienza noto nel mondo come “albergo diffuso”, oltre che di numerose altre innovazioni nel settore del marketing turistico.

“Stiamo lavorando per intercettare le nuove aspettative della domanda che si stanno manifestando in questa fase storica. Abbiamo già avviato con Dall’Ara un percorso – spiega il direttore generale Antonio Nicoletti – partito un anno fa in pieno lockdown con un seminario aperto agli operatori lucani. Abbiamo voluto utilizzare questo anno particolare per immaginare il futuro del turismo lucano alla luce dei grandi cambiamenti che il mondo sta vivendo. La Basilicata è dotata di risorse territoriali, istituzionali e imprenditoriali tali da poter svolgere un ruolo da protagonista, anche e soprattutto oggi che le condizioni al contorno sono profondamente cambiate. Le criticità sono tante, ma le prospettive sono promettenti: siamo chiamati a fare di più e meglio, con nuove forme di sperimentazione che andranno condivise e realizzate con tutti gli attori del territorio e dell’intero sistema turistico”.

Una regione che non arretra di fronte alle sfide, ma che le affronta puntando sulle proprie qualità per proporre, anche attraverso il turismo, un modello di resilienza e una strada per la ripresa.

Brand Matera e Basilicata turistica si affermano nel mondo

Dopo Lonely Planet, che l’ha inserita tra le prime 50 destinazioni del pianeta, un altro big del turismo internazionale consacra l’immagine di Matera nel gotha del viaggio. La città, infatti, risulta tra le vincitrici del premio Travellers Choice “Best of the Best” 2021 di Tripadvisor, nella categoria “Destinazioni di tendenza”.

«Una città che ha la resilienza come suo fattore costitutivo, si dimostra in grado di affermarsi anche in un momento difficile come quello che stiamo vivendo». Questo è il commento di Antonio Nicoletti, direttore generale dell’Apt Basilicata, che continua: «Matera è ormai a tutti gli effetti tra i simboli più accreditati dell’Italia nel mondo, se si pensa che tra le 125 premiate nelle 5 categorie, le uniche altre destinazioni italiane in classifica sono Roma e Firenze nella categoria “Destinazioni famose” e Lampedusa nella categoria “spiagge”. Il risultato emerge ancora di più osservando che è una “città d’arte” tra le destinazioni “di tendenza”, categoria che in questo periodo di lockdown globale vede quasi esclusivamente località outdoor».

«La pandemia non ha offuscato il fascino di Matera, città millenaria che – ha detto il presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi – nel tempo ha conservato tutte quelle caratteristiche che la rendono unica e per le quali meritatamente si è imposta sulla scena nazionale e internazionale. La città ha a disposizione un bagaglio di competenze da spendere e da mettere a frutto, non appena il Covid ci consentirà di tornare alla normalità. Matera è uno degli elementi più noti, che contraddistingue la conoscenza che il mondo ha della Basilicata ma non è l’unico. La nostra regione ha molto da mostrare e da offrire, grazie ai nostri luoghi e alle sensazioni che sono capaci di suscitare nei visitatori. Con il brand Basilicata, uno dei punti cardine dell’amministrazione regionale, vogliamo mettere in campo un modello di turismo ispirato ai valori identitari lucani e alle tradizioni locali, ma in una prospettiva rinnovata che guardi al futuro e allo sviluppo economico del comparto».

Si tratta dunque di una conferma che l’attenzione ai mercati esteri rappresenta un terreno da presidiare costantemente anche in questa particolare fase di chiusura, come attesta la partecipazione della Basilicata, attraverso l’Apt e vari operatori, alla recente edizione online della fiera internazionale Itb di Berlino, svoltasi su piattaforma online dal 9 al 12 marzo scorsi.

La partecipazione all’evento, come avviene di prassi per occasioni di importanza internazionale, è avvenuta in collaborazione con Enit (l’Agenzia Nazionale per il Turismo) ed ha visto la partecipazione attiva di circa una decina di operatori e co-espositori lucani, tra consorzi, strutture ricettive e agenzie di incoming.

Durante i giorni della manifestazione la Basilicata è stata protagonista, insieme ad altre regioni, nel contribuire a rafforzare il brand Italia attraverso varie azioni di comunicazione interne alla piattaforma, in particolare con vari publi-redazionali sui temi adventure, gastronomy, luxury, culture e family, realizzati in collaborazione con Enit sul magazine Itb News

Una sezione della piattaforma era inoltre dedicata all’attività di networking, attraverso la quale l’Apt, oltre a vari incontri con travel bloggers e magazine, ha ripreso le relazioni con alcuni tour operator dell’area DACH – l’area in lingua tedesca – con cui la Basilicata già collabora e con cui sarà possibile intraprendere nuove e cospicue collaborazioni, per riaprire non appena possibile a un importante mercato turistico per la destinazione.

«L’ITB di Berlino – conclude Nicoletti – è un fondamentale momento per fotografare le tendenze del turismo internazionale soprattutto in un difficile periodo come questo. L’Italia si conferma una meta molto desiderata e il turista è pronto a ripartire non appena le condizioni lo consentiranno, alla ricerca principalmente di un turismo sostenibile e a contatto con la natura, fatto di attività all’aria aperta e di cibo sano, che la Basilicata è in grado di offrire. Un tipo di prodotto che continuiamo a promuovere, in particolare con la campagna “Basilicata En Plein Air”. L’interesse e il rapporto con questi mercati è fondamentale anche per gli operatori, come testimonia la positiva partecipazione di quanti hanno affiancato l’Apt e l’Enit, in questi giorni di promozione dell’Italia e della Basilicata, con questa modalità di incontro domanda-offerta su piattaforma virtuale».

Link:

https://www.tripadvisor.it/TravelersChoice

https://www.tripadvisor.it/TravelersChoice-TrendingDestinations

La Basilicata sperimenta nuove forme di turismo culturale

L’Apt è partner del progetto che vede coinvolti 6 territori europei

Si è tenuto nei giorni 4 e 5 marzo scorsi l’incontro di avvio tra i partner del progetto “Be.CULTOUR: Oltre il turismo culturale”, finanziato dalla Commissione Europea nell’ambito del Programma per la Ricerca e l’Innovazione Horizon2020.

 Risultato primo su 86 proposte, il progetto è coordinato dal CNR IRISS di Napoli, capofila di un consorzio di 15 partner, tra cui istituti di ricerca, enti pubblici e organizzazioni private. La Basilicata, attraverso l’Agenzia di Promozione Territoriale, è protagonista del progetto, che ha l’obiettivo di definire e sperimentare percorsi di innovazione del prodotto turistico culturale in un’ottica di economia circolare.

 Spiega così il progetto il direttore generale dell’agenzia, Antonio Nicoletti: «nella crisi attuale del turismo, c’è una doppia finalità che come APT stiamo perseguendo in Be.Cultour: da un lato l’intercettazione di opportunità finalizzate ad innovare il prodotto turistico-culturale regionale, la sua fruizione e la sua promozione, anche attraverso il confronto con altre realtà internazionali; dall’altro lato, la creazione di relazioni istituzionali e territoriali, che possano rappresentare anche potenziali mercati di espansione proprio in virtù della condivisione di interessi, scenari e visioni. In Basilicata, l’area pilota interessata dalle attività di progetto è il Vulture, con al centro Venosa, crocevia degli itinerari consolari dell’Appia e della Herculea. Lungo questi itinerari dipaneremo iniziative sperimentali volte alla connessione rispettivamente con Matera e l’area bradanica, da un lato, verso Potenza e la Basilicata nord-occidentale dall’altro.

Applicare i criteri dell’economia circolare al turismo significa innovare la gestione e l’innovazione del prodotto non solo per ridurre il consumo di risorse storico-ambientali legato alle attività turistiche, ma anche per migliorare la distribuzione dei benefici sui territori. È una sfida di grande stimolo in linea con le politiche di sostenibilità che l’Europa ci invita a promuovere e attuare».

Intervenendo ai lavori con un videomessaggio il presidente della Regione Basilicata Vito Bardi ha evidenziato le sofferenze del settore turistico. «Se l’assenza di flussi ha messo in crisi la tenuta economica delle destinazioni – ha detto Bardi – non ha certamente compresso la capacità dei sistemi “virtuosi” di ripensarsi di fronte alle sfide inedite che stiamo affrontando. Il sistema turistico lucano è un sistema virtuoso – ha aggiunto Bardi – non solo per la crescita costante che ha avuto fino al diffondersi della pandemia, ma proprio per come ha saputo rispondere in questi mesi alla crisi. Il progetto Be.Cultour ci consente di costruire valide alleanze e di essere protagonisti in una dimensione europea per innovare il turismo, in modo coordinato tra regioni europee, è quindi una buona pratica da portare avanti per creare anche condizioni di sviluppo sostenibile e di occupazione soprattutto per i nostri giovani».

Il progetto, partito in queste settimane, durerà tre anni e si avvarrà di una prima fase di studio e analisi dei territori e della fattibilità di azioni innovative. Oltre all’area lucana, prevede altri cinque territori oggetto di questa sperimentazione, in Spagna, Svezia, Cipro, Serbia e nell’area transfrontaliera del nord-est della Romania e della Moldavia. Ulteriori 12 regioni e città europee si aggiungeranno alle 6 aree pilota partner del progetto, grazie ad un bando europeo che sarà aperto nelle prossime settimane.

Il tutto finalizzato a realizzare azioni innovative di fruizione culturale.

Link di riferimento:

–        https://www.iriss.cnr.it/events/turismo-e-reti-di-innovazione-per-il-patrimonio-culturale-kick-off-meeting-progetto-be-cultour/    

–        https://www.iriss.cnr.it/progetti/be-cultour-beyond-cultural-tourism-heritage-innovation-networks-as-drivers-of-europeanisation-towards-a-human-centred-and-circular-tourism-economy/

–        https://errin.eu/projects/becultour

Turismo congressuale. Avviso pubblico di APT a sostegno del settore

E’ stato pubblicato sul sito dell’Agenzia di Promozione Territoriale della Basilicata (www.aptbasilicata.it), l’avviso pubblico indirizzato agli operatori lucani del settore del turismo congressuale, finalizzato alla manifestazione di interesse per aderire al progetto dell’APT denominato “Basilicata MICE”. 

Basilicata MICE, che sta per Meeting Incentives Conferences Events, è appunto la formula di promozione turistica che l’Apt indirizza agli operatori che intendano rendere disponibili sul mercato nazionale e internazionale proposte e prodotti in tale ambito. Gli operatori lucani interessati, in base alle caratteristiche della propria offerta, potranno rispondere a esigenze e bisogni di una quota di mercato particolare, come appunto quella di meeting e congressi, mentre l’Apt si impegna a promuovere le strutture interessate attraverso le attività che riterrà funzionali.

“Un progetto che quest’anno si rinnova alla luce principalmente della crisi che il comparto sta vivendo – spiega il direttore generale dell’Apt, Antonio Nicoletti – con una maggiore propensione verso azioni mirate a mercati turistici di nicchia. La promozione del turismo in Basilicata, infatti, per le sue dimensioni, deve essere sempre più caratterizzata dall’integrazione di azioni rivolte in maniera diretta a specifici settori di prodotto turistico, come gli stessi operatori ci chiedono nei vari tavoli di concertazione che con la Regione Basilicata si stanno tenendo. In questo caso, inoltre, si aggiunge la possibilità di valorizzare il potenziale di comunicazione internazionale associato al G20 previsto a Matera il prossimo mese di giugno. Infine, si tratta di un comparto in cui l’Apt ha posto in essere anche azioni sperimentali di co-marketing tra pubblico e privato che mirano ad incentivare l’investimento degli operatori nella crescita del turismo congressuale in Basilicata. Non a caso, infatti, la nostra regione è risultata la destinazione del mese in una rivista leader del settore”.

Al progetto Basilicata MICE possono aderire soggetti operanti nel territorio della Regione Basilicata che abbiano i requisiti minimi obbligatori previsti dai documenti pubblicati nell’apposita sezione sul sito APT e che manifestino il proprio interesse all’iniziativa e nello specifico: alberghi congressuali, centri congressi o sedi fieristico-congressuali, dimore storiche. Altre sedi: sedi istituzionali, spazi non convenzionali, arene e centri sportivi, teatri, cinema e auditori che offrano servizi particolari dedicati al turismo congressuale. Inoltre possono aderire organizzazioni professionali e della destinazione esplicitate dall’avviso pubblicato.

La possibilità di adesione resta valida fino al 31.12.2021 e si rinnoverà automaticamente di anno in anno, salvo diversa comunicazione dell’agenzia. L’avviso è disponibile sul sito dell’APT Basilicata www.aptbasilicata.it con le modalità di partecipazione e i documenti necessari. 

_________________________
Agenzia Promozione Territoriale
BASILICATA
Ufficio Comunicazione

 

Prontuario Apt e Regione Basilicata su misure di aiuto alla filiera turistica

Il documento rappresenta un tentativo di raccogliere le informazioni e le opportunità messe in campo per rispondere alla criticità del momento.

L’Agenzia di Promozione Territoriale della Basilicata e l’Ufficio Sistemi Culturali e Turistici, Cooperazione Internazionale della Presidenza della Giunta Regionale hanno realizzato un Prontuario delle misure straordinarie di sostegno alla filiera turistica regionale, in pubblicazione sul sito istituzionale dell’Apt (www.aptbasilicata.it) da oggi, 17 aprile 2020.

Il documento rappresenta un tentativo di raccogliere le informazioni e le opportunità messe in campo per rispondere alla criticità del momento. In altre parole, vuole essere una piccola guida di riferimento per gli operatori della filiera turistica lucana, per provare a fare sintesi nella facile confusione informativa dovuta al proliferare degli atti.

Il prontuario è in costante aggiornamento, anche considerato il continuo susseguirsi di interventi per far fronte agli effetti dell’epidemia sul sistema economico, e fotografa la situazione attuale senza ovviamente anticipare le misure che la Regione sta, in questi giorni, discutendo con gli operatori nell’ambito dei lavori della Task Force istituita per affrontare l’emergenza economica.

«Naturalmente l’impegno profuso – si legge nella premessa del documento -,  anche con l’ascolto continuo del territorio e dei bisogni delle imprese e dei lavoratori, non si ferma solo al voler garantire la “sopravvivenza” del sistema, ma si sforza di immaginare insieme nuovi percorsi di valorizzazione e promozione del prodotto turistico e dei percorsi culturali. Proprio per questo, oltre a un riepilogo delle misure emergenziali, si riporta anche una sintesi dei bandi e degli avvisi in corso, con la convinzione che oltre a garantire la sopravvivenza del sistema dell’offerta, è importante lavorare sul miglioramento del prodotto anche in virtù delle modifiche che saranno necessarie per venire incontro alle nuove necessità ed esigenze dei viaggiatori».

Link

https://www.aptbasilicata.it/

https://www.aptbasilicata.it/Avvisi-e-circolari.1148.0.html