Itinerari di arte

Itinerari di arte

I nostri borghi veri e propri giacimenti culturali. More »

Urbsturismo

Urbsturismo

La notevole qualità urbanistica e architettonica, regalano al territorio armonia e il giusto rapporto tra uomo e natura. More »

Enogastronomia

Enogastronomia

Un territorio ricco di prodotti, enogastronomia fatta di sapori unici e genuini che fanno riscoprire il piacere di una cucina di altri tempi. More »

Itinerari naturali

Itinerari naturali

Un territorio verde ancora incontaminato vera sorgente di benessere More »

Itinerari rupestri

Itinerari rupestri

Storia cultura e paesaggio si fondono per itinerari ricchi di fascino. More »

Appuntamento con la storia

Appuntamento con la storia

Tuffo nel Medioevo lucano:Una terra ricca di storia e di misteri. More »

Sagre ed eventi

Sagre ed eventi

La valorizzazione dei prodotti tipici locali. More »

 

Enogastronomia

Itinerari del gusto: I prodotti e i piatti tipici dell’altobradano in Basilicata.
Come riscoprire la genuinità e i sapori di un tempo.

Un territorio ricco di prodotti come quello dell’Altobradano garantisce un tipo di enogastronomia fatta di sapori unici e genuini che fanno riscoprire il piacere di una cucina d’altri tempi.

L’involtino Pietragallese: “Lu mgliatiedd”

Nella tradizione culinaria di Pietragalla una delle ricette intramontabili è quella del “migliatieddo”. Meglio conosciuto come involtino, esso è considerato una vera e propria leccornia da chi non ha gusti particolarmente sofisticati. Il “migliatieddo” esige una preparazione laboriosa. Si taglia longitudinalmente a piccoli pezzi una certa quantità di frattaglie di agnello (fegato, polmoni, cuore, intestini, velo di agnello ecc.). Bisogna avvolgere i pezzi con il velo di agnello( opportunamente lavato e risciacquato) dopo averli conditi con aglio, prezzemolo, sale, pepe e formaggio. Ottenuto l’involto, si può passare a legarlo con gli intestini di agnello(in mancanza si può utilizzare del semplice filo). 

 mgliatiedd_involtini_pietragalla_350

Finalmente si passa alle operazioni di cottura. Tradizionalmente il “migliatieddo” è cotto sulla brace, ma anche al forno o nel sugo, la pietanza resta gustosa.Provate questa ricetta e ricordate: il “migliatieddo” acquista un sapore ancora più speciale se accompagnato da qualche bicchiere di vino delle nostre campagne.

 

 

“Questo sito utilizza i cookie. Se prosegui la navigazione accetti il loro uso.” More Info | Close