Itinerari di arte

Itinerari di arte

I nostri borghi veri e propri giacimenti culturali. More »

Itinerari naturali

Itinerari naturali

Un territorio verde ancora incontaminato vera sorgente di benessere More »

 

Tag Archives: turismo basilicata

A Rionero terzo appuntamento con il progetto europeo “Be-Cultour” – Idee innovative per il turismo nel Vulture Melfese

Your ads will be inserted here by

Easy Plugin for AdSense.

Please go to the plugin admin page to
Paste your ad code OR
Suppress this ad slot.

Apt, idee innovative per il turismo nel Vulture Melfese

Martedi 31 maggio a Rionero terzo appuntamento con il progetto europeo “Be-Cultour”

Dopo Venosa e Melfi, martedì 31 maggio prossimo alle ore 17 a Rionero in Vulture, nello spazio di coworking “Visioni Urbane”, via Fontana 1961, si terrà il terzo appuntamento con la serie di incontri promossi dall’Apt Basilicata nell’ambito del progetto europeo Be.Cultour, finanziato dal programma Horizon 2020.

L’obiettivo è quello di favorire la nascita di un piano di azione per innovare l’offerta turistica nell’area pilota del Vulture Alto-Bradano, perché possa diventare un vero e proprio laboratorio di sperimentazione per l’industria del turismo sostenibile, al pari degli altri paesi europei partner del progetto.

Al workshop saranno presentate alcune idee candidate al bando “Be.Cultour – soluzioni innovative per un turismo circolare”. I giovani candidati si recheranno a Bruxelles dal 7 al 9 settembre prossimo per partecipare ad un “hackathon” insieme ad altri innovatori europei, generando nuove potenzialità per lo sviluppo del turismo in Europa. 

Your ads will be inserted here by

Easy Plugin for AdSense.

Please go to the plugin admin page to
Paste your ad code OR
Suppress this ad slot.

Il programma del workshop di Rionero prevede, alle 17.30, l’intervento “La centralità del progetto Monticchio per lo sviluppo del Vulture Alto-Bradano”, di Mario di Nitto, sindaco di Rionero. Dopo un breve dibattito Aliona Lupu (Iniziativa Cube S.r.l., finanza e innovazione) illustrerà i finanziamenti e le opportunità per il settore turistico nella programmazione europea e nazionale.

In vista di una più ampia e ancora più strategica connessione fra i territori e in considerazione dei congrui investimenti destinati a Monticchio e all’area del Vulture nell’ambito del Pnrr,  sarà presente all’incontro anche il sindaco di Melfi, Giuseppe Maglione.

Il workshop è rivolto agli operatori della cultura e del turismo che hanno intenzione di investire in questi settori al fine di valorizzare i piccoli borghi e le aree interne della regione, sia attraverso progetti storicizzati, sia attraverso nuove idee di sviluppo.

E non è un caso che sia stato scelto come luogo il centro di “Visioni Urbane” nato proprio per dare impulso all’industria creativa del territorio.

Per partecipare all’evento occorre inviare una mail a marketing@aptbasilicata.it indicando nome, cognome ed organizzazione di appartenenza. Sarà possibile seguire gli interventi anche online, collegandosi su us06web.zoom.us/j/85316655546.

 

A Melfi un workshop sulle nuove forme di turismo per il Vulture Alto Bradano

Your ads will be inserted here by

Easy Plugin for AdSense.

Please go to the plugin admin page to
Paste your ad code OR
Suppress this ad slot.

E’ stata prorogata al 12 maggio la scadenza per partecipare alla call internazionale finalizzata a favorire la costruzione di nuovi ed innovativi modelli di turismo, di esperienze di visita attraverso la valorizzazione del patrimonio culturale e l’uso delle nuove tecnologie digitali.

L’iniziativa rientra nell’ambito del progetto Be.Cultour ‘Beyond Cultural Tourism’ finanziato dal programma dell’Unione europea Horizon 2020 coordinato dall’ Istituto di Ricerca su Innovazione e Servizi per lo Sviluppo del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR-IRISS), con la partnership italiana di Apt Basilicata.

L’invito a presentare proposte è rivolto agli innovatori e alle imprese nei settori del turismo sostenibile e valorizzazione del patrimonio culturale che vogliono dare vita, sviluppare e inserire nel mercato i loro progetti nei settori del turismo sostenibile con particolare riferimento all’area del Vulture – Alto Bradano, una delle sei aree pilota europee insieme a quelle individuate in Spagna, Cipro, Svezia, Serbia, Romania – Moldavia.

Per illustrare in modo dettagliato i contenuti della call e le opportunità imprenditoriali che possono scaturire, l’Apt Basilicata, insieme a Materhub e Cnr ha organizzato un workshop sul tema “Cultura, natura e passioni: esperienze turistiche innovative per il Vulture-Alto Bradano” rivolto a giovani innovatori, operatori e imprenditori delle filiere turistica, culturale, creativa, agroalimentare e dell’artigianato.

L’incontro si terrà il 4 maggio, alle 9.30, a Melfi, nel Museo Diocesano, sala degli Stemmi.

Durante questo workshop si affronteranno in specifici tavoli di lavoro le aree di innovazione anche immaginando come potrebbe essere nel 2030 una destinazione turistica come il Vulture Alto Bradano.

“Con i partner del progetto Be.cultour – afferma il direttore generale di Apt Basilicata, Antonio Nicoletti –  siamo alla ricerca di soluzioni innovative per promuovere il turismo culturale e sostenibile nelle nostre destinazioni. Un invito a chi ha idee e progetti a mettersi in gioco, con un focus su un’area che ha grandi potenzialità come il Vulture Alto Bradano, in relazione alle sue connessioni lungo le antiche vie consolari, la Appia e la Herculea, rispettivamente verso Matera e verso Potenza e l’Alta Val D’Agri. Durante il workshop esploreremo con idee concrete i significati contemporanei del patrimonio culturale e il loro valore per lo sviluppo di forme di turismo sostenibile, affrontando anche temi come il remote working destination, la valorizzazione dei piccoli borghi e delle aree interne, le esperienze sensoriali del patrimonio culturale, ecc.”.

Il bando si può scaricare dal sito www.aptbasilicata.it 

La Basilicata alla Borsa Internazionale del Turismo di Milano: riscontri positivi

Nicoletti: “Edizione speciale anche per la cooperazione fra le istituzioni”

Ieri ultima giornata di incontri alla Bit di Milano, una edizione molto speciale.

 “E’ stata un’edizione importante – afferma il direttore generale dell’Apt Basilicata, Antonio Nicoletti, perché ha di fatto riaperto l’industria della vacanza dopo il lungo periodo di crisi dovuta alla pandemia. Sono soddisfatto innanzitutto per la cooperazione delle istituzioni. Noi, con la guida della Presidenza regionale e con il sostegno della Direzione politiche di sviluppo e della Direzione Ambiente, rispettivamente con il Programma “Parti Basilicata” e il programma “Ambiente Basilicata” – due iniziative nate durante la pandemia per supportare il rilancio del settore turistico – abbiamo potuto rappresentare in modo ampio e autorevole l’offerta turistica lucana, sia in termini di spazi e allestimenti, sia in termini di contenuti. Dentro il nostro stand, grazie alla cooperazione con i comuni di Matera, Maratea e Potenza e con il flag “Coast to Coast” abbiamo allestito un’esperienza di visita che è un’anteprima di quello che si può vivere nella nostra regione, dal food alle experience. E poi abbiamo organizzato una serie di conferenze stampa che hanno avuto notevole riscontro come quella sul turismo delle passioni, con il prezioso intervento del prof. Raffaele Morelli (disponibile sulla pagina Fb Basilicata Turistica). Passioni che sono state raccontate anche dai Gal “Start 2020” e “Cittadella del sapere” che hanno descritto le opportunità presenti in Basilicata per il mondo del cinema. Insomma, siamo molto soddisfatti del risultato e sono fiducioso che con la ripresa dei viaggi, anche i numeri potranno darci ragione”.

Martedì, intanto, la Basilicata è stata protagonista di numerose conferenze che hanno trovato un grande interesse da parte di operatori e giornalisti. Nella mattinata tutto il vertice di Gal Start 2020, dal presidente Leonardo Braico, al vice presidente Nicola Caruso, al direttore, Nicola Raucci, ha presentato le principali iniziative sotto il tema “Ciak Basilicata: Terra e Cinema on the road”. In particolare è stato presentato in anteprima nazionale un video sui luoghi del Gal con due “guide” speciali come Dino Paradiso e Antonio Andrisani.

Subito dopo è stato presentato l’Oscar Italiano del cicloturismo che si terrà a Matera dal 2 al 4 giugno e che vedrà la presenza, fra gli altri, di una ventina di giornalisti della stampa nazionale e internazionale. All’incontro, presentato da Peppone Calabrese e Ludovica Casellati, hanno partecipato il Ministro del Turismo, Massimo Garavaglia, Il presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi, il presidente della Provincia di Matera, Piero Marrese e il sindaco di Matera, Domenico Bennardi.

 “L’Italia – ha detto Garavaglia – ha tutte le possibilità di raddoppiare il fatturato indotto dal cicloturismo, ora a oltre 4 mld di euro, e avvicinarsi al fatturato dei paesi europei. Tutto è già pronto per ricevere i cicloturisti: abbiamo i percorsi, le strutture ricettive e le migliori attrazioni culturali e naturali. Ora si tratta di pianificare gli interventi e di organizzare l’offerta, mettendo insieme tutto ciò che può essere utile al cicloturista, italiano e straniero. E ovviamente si deve comunicare: da parte nostra possiamo offrire la cornice, l’hub digitale di italia.it e accogliere i contenuti che arriveranno dagli operatori del cicloturismo.”

La scelta è caduta su Matera perché nel 2021, su iniziativa APT, la Basilicata ha vinto la menzione speciale di Legambiente per la ciclovia da Matera alle Dolomiti Lucane, un percorso che dalla Città dei Sassi, patrimonio UNESCO e Capitale Europea della cultura 2019, attraversa il parco della Murgia Materana e raggiunge le Piccole Dolomiti Lucane passando per il parco di Gallipoli Cognato.

“La Basilicata – ha detto Bardi – è felice di ospitare un evento nazionale in grado di sposare la promozione del territorio con la sostenibilità ambientale. La nostra è una regione immersa nel verde con paesaggi suggestivi e incontaminati da scoprire a piedi o sulle due ruote per gustare i suoi profumi, i suoi suoni, e vivere un’esperienza unica. Anche per questa ragione abbiamo deciso con l’Apt di promuovere i nostri itinerari cicloturistici attraverso la app “Basilicata free to move” che consente di vivere pienamente la nostra natura e il nostro ricco patrimonio culturale”.

Nel pomeriggio, alla presenza di tanti giornalisti e operatori, il direttore generale dell’Apt, Antonio Nicoletti, ha presentato “Le novità dell’offerta turistica della Basilicata” mostrando le peculiarità del ricco mosaico di bellezze paesaggistiche e naturali della Basilicata, e le diverse attività che si possono praticare all’aria aperta, nei boschi, lungo i fiumi, o sulle spiagge dello Jonio e del Tirreno. Nicoletti, nella sua articolata panoramica non ha mancato di evidenziare le qualità non solo della regina del turismo lucano, Matera, ma anche delle aree interne della regione dove è possibile scoprire un immenso patrimonio culturale, storico e paesaggistico, dalla rete dei musei alle attività adrenaliniche.

All’incontro sono intervenuti anche il sindaco di Matera, Domenico Bennardi, il presidente della Provincia, Piero Marrese e l’assessora Stefania D’Ottavio del Comune di Potenza.

“L’idea su cui stiamo lavorando – ha detto Bennardi – è quella di rendere protagonisti dell’accoglienza tutti, anche i bambini, si è concretizzata, per esempio, nella nostra guida DIVERTIMAPPA per famiglie, scritta dai bambini delle nostre scuole, che hanno disegnato percorsi di visita per i loro coetanei, o con la guida della PIMPA, realizzata con la Panini Ed., LA PIMPA VA A MATERA, ormai di imminente pubblicazione, che apre la storia e le tradizioni della città allo sguardo dei più piccoli, anche a livello internazionale, ed è diventata un’idea concreta con la web APP Matera Welcome con cui il visitatore, come con un taccuino o un diario di viaggio, può disegnare la sua esperienza turistica interagendo con la città, prendendo nota dei luoghi da vedere e immergendosi nei servizi offerti a seconda di dove si trova”

D’Ottavio ha spiegato come Potenza “si candidi a essere la ‘Porta dell’Appennino’, per esempio attraverso il suo straordinario bosco, andando a definire una serie di attività, dalle escursioni in bici a un turismo che fa della verticalità dei siti una sua felice prerogativa. Una città che da una rete museale incastonata tra i gioielli contenuti in quello archeologico nazionale ‘Dino Adamesteanu’ e in quello Diocesano, si apre fino a candidarsi come ‘smartworking place’, location ideale per le nuove forme di lavoro”.

La giornata si è conclusa con l’incontro “Nuove formule di sostegno all’ingresso del territorio della Basilicata nei circuiti turistici nazionali ed internazionali” Promozione dell’area Sud ed in particolare di Maratea. Produzioni cinematografiche e televisive, eventi,alta velocità. Sono intervenuti, con la moderazione di Barbara Tarricone Hamilton, giornalista Sky: Franco Muscolino, Presidente Gal, Beatrice Bulgari, Presidente della Fondazione In Between Art Film, Daniele Stoppelli, Sindaco di Maratea, Antonella Caramia, Presidente Associazione Cinema Mediterraneo, Simone Giacomini, Amministratore unico Stardust, Maria Pia Ammirati, Direttore Rai Fiction.

La Basilicata alla Bit di Milano 2022

L’Agenzia di Promozione Territoriale della Basilicata, con la compartecipazione dei comuni di Matera, Maratea e Potenza, oltre che del gruppo di azione costiera Flag, sarà presente alla prossima edizione della Borsa Internazionale del Turismo, che si terrà a Milano presso Fieramilanocity dal 10 al 12 aprile 2022, con un’area espositiva di 260 mq.

All’interno dello stand, un’area dedicata esclusivamente al programma “Ambiente Basilicata” e alla promozione delle bellezze territoriali, paesaggistiche e naturalistiche lucane, a partire dai cinque Parchi di Basilicata, frutto dell’accordo con la Direzione Generale dell’Ambiente, del Territorio e dell’Energia.

La prima giornata della BIT è aperta al pubblico e le successive due giornate sono riservate ai professionisti del settore.

“Ci presentiamo a questo appuntamento dopo un grande lavoro di coordinamento per presentare al meglio la nostra offerta territoriale integrata. Il risultato è uno stand presidiato da diverse rappresentanze degli attori regionali e con un ampio programma di attività, tra cui alcune conferenze in cui presenteremo le principali novità dell’offerta turistica lucana a partire dal Turismo delle passioni”, afferma il direttore generale dell’Apt, Antonio Nicoletti.

E sarà proprio il turismo delle passioni al centro della prima conferenza che si terrà domenica, 10 apriledalle ore 15.30 alle ore 16.30 nella sala Coral3 (Padiglione 4) sul tema “Il turismo delle passioni in Basilicata, la vacanza perfetta”.

Dopo i saluti dell’assessore regionale all’Ambiente, Cosimo Latronico, e di Nicoletti, il prof. Raffaele Morelli, noto psichiatra e psicoterapeuta, terrà una lectio magistralis sulla Basilicata come “terra che rigenera la mente e il corpo”.

Per migliorare il proprio benessere psicofisico quanto è importante seguire le proprie passioni? In che modo incidono le passioni per una vacanza di qualità? Una vacanza all’aria aperta nei boschi, il trekking, la natura, la bicicletta, può avere conseguenze migliori sul benessere psicofisico rispetto a una vacanza sedentaria? Che relazione ci può essere fra turismo, passione e benessere psicofisico?

Sono solo alcune delle domande a cui Morelli risponderà nell’occasione.

La seconda conferenza si terrà Lunedì 11 aprile dalle 16 alle 16.40 nella sala Coral 5 (Padiglione quattro) sul tema “Basilicata, Liberi di muoversi”. Dopo i saluti istituzionali del Presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi, e del presidente dell’Unione Province di Basilicata, Piero Marrese, interverranno Antonio Nicoletti, Direttore Generale APT: “Le novità dell’offerta turistica della Basilicata”; Domenico Bennardi, sindaco di Matera: “Matera città accogliente. Strategie e azioni dell’amministrazione”; Stefania D’Ottavio, assessore Cultura e Turismo, Comune di Potenza: “Potenza, porta dell’Appennino, dalla rete dei musei allo Smartworkingplace”.

Seguirà, dalle 16:40 alle 17.30, l’incontro “Nuove formule di sostegno all’ingresso del territorio della Basilicata nei circuiti turistici nazionali ed internazionali” – Promozione dell’area Sud ed in particolare di Maratea. Produzioni cinematografiche e televisive, eventi, alta velocità.

Dopo i saluti di Franco Muscolino, presidente Gal, Beatrice Bulgari, Presidente della Fondazione In Between Art Film, Daniele Stoppelli, sindaco di Maratea, interverranno Antonella Caramia, Presidente Associazione Cinema Mediterraneo, Alberto Barbera, direttore Festival del Cinema di Venezia, Simone Giacomini, Amministratore unico Stardust, Maria Pia Ammirati, direttore Rai Fiction.

Le conclusioni saranno affidate al direttore Apt Basilicata, Antonio Nicoletti.

Alla Bit sarà presente anche il Gal Start 2020 con una conferenza sul tema ““Ciak Basilicata: Terra e Cinema on the road” che si terrà lunedi 11 aprile, dalle 10 alle 11 , nella sala Coral 1, Padiglione 4. Interverranno: Leonardo Braico, presidente, Nicola Caruso, vicepresidente, Nicola Raucci, direttore, Rosanna de Pizzo, cda.

Fra le conferenze in cui sarà protagonista la Basilicata anche quella in programma sempre lunedi, dalle 11 alle 12, nella sala Arena, Padiglione 4, per la presentazione dell’Oscar italiano del cicloturismo.

Un ampio programma di attività si terrà nello stand Basilicata da parte del gruppo di azione costiera Flag con la partecipazione della Direzione Regionale Agricoltura con diversi momenti di conferenze e show cooking dedicati alle specialità ittiche dei due mari della Basilicata (in allegato il programma di dettaglio).

“La Basilicata – afferma il presidente della Regione, Vito Bardi – sta investendo energie e risorse per riposizionarsi autorevolmente nel mondo del turismo. Alla BIT, il principale evento fieristico del settore in Italia, avremo una presenza importante con un programma fitto di appuntamenti, con uno stand ampio e coinvolgente. In apertura di stagione, vogliamo lanciare un messaggio di fiducia presentando il variegato mosaico del nostro patrimonio ambientale e culturale e proponendo ai viaggiatori italiani e stranieri le tante cose da fare nella nostra bellissima regione. Sono certo, nonostante le tante difficoltà che stiamo attraversando a livello mondiale, che da questa partecipazione arriveranno segnali positivi per ridare fiato a un comparto particolarmente strategico”.

La Basilicata a Travelux e Discover Italy

Dopo l’ottimo riscontro avuto a Dubai dove il direttore generale dell’APT, Antonio Nicoletti, ha presentato a giornalisti e buyers internazionali l’offerta turistica lucana, la Basilicata parteciperà ad altri due importanti appuntamenti in Italia: Travelux (Venezia, 4-7 aprile) e Discover Italy (Sestri Levante, 7 aprile).

Dal 4 al 7 aprile, la Basilicata sarà per la prima volta a Venezia in occasione del Travelux, un evento B2b leader nel segmento lusso per l’offerta Italia, giunto alla sua 5^ edizione.

Con l’APT saranno presenti alcuni operatori – seller dell’offerta lusso regionale, dagli hotel 5 stelle alle masserie resort, abbracciando tutte le aree della regione: Matera, Vulture, hinterland potentino e costa ionica.  Domani, 5 aprile, il direttore generale dell’Apt Basilicata, Antonio Nicoletti, presenterà l’offerta turistica lucana a una decina di giornalisti delle più importanti testate specializzate, italiane e straniere.

Al termine della manifestazione, così come fatto al termine della Borsa Mediterranea del turismo, quando l’Apt portò in Basilicata 18 operatori internazionali, è previsto un post-tour. In particolare, l’Apt porterà in Basilicata alcuni top buyers del segmento lusso provenienti da tutto il mondo.

Il 7 aprile la Basilicata prenderà parte alla 6^ edizione di Discover Italy, un workshop dedicato esclusivamente all’Incoming in cui sarà possibile incontrare buyer provenienti da tutto il mondo, in particolare Europa, Americhe, Russia, Medio Oriente e Penisola Arabica.

Con l’ausilio di un innovativo sistema di automatching, che in automatico genera l’80% degli appuntamenti, sulla base del grado di affinità delle profilazioni, l’APT e gli operatori presenti potranno incontrare buyer specializzati nei segmenti Mice (Meetings, Incentives, Conferences and Exhibitions), tempo libero e lusso.

“Rispetto ad altri segmenti di turismo – dichiara il Direttore APT Basilicata Antonio Nicoletti – il turismo internazionale e quello lusso possono risultare particolarmente utili per lo sviluppo delle economie locali. Sono fasce con maggior propensione al viaggio e alla spesa, e in particolare il settore lusso ha dimostrato di non subire flessioni neanche a in piena pandemia. È per questo che come APT stiamo realizzando azioni rivolte a questi target, in attuazione del programma PARTI Basilicata, del Piano Strategico del Marketing Turistico e delle priorità contenute in questi documenti di programmazione. Ci aiutano il successo internazionale di un personaggio glamour come James Bond, che ha trascorso la sua luna di miele cinematografica tra Maratea e Matera, e ci aiuta la strutturazione dell’offerta ricettiva, che da Matera raggiunge i diversi territori lucani costituendo così un ventaglio estremamente vario di attività ed esperienze. Anche grazie all’apertura di nuovi voli internazionali dagli aeroporti di Bari e di Napoli, possiamo affermare che la Basilicata si presenta come una vera novità per chi vuol scoprire una parte d’Italia in grado di sorprendere, affascinare ed emozionare”.

La Basilicata fra le sei aree pilota per servizi innovativi sul turismo

Aperta la call per partecipare all’Hackaton in programma a Bruxelles a Settembre

Il progetto Horizon 2020 Be.CULTOUR ‘Beyond Cultural Tourism’, coordinato dall’ Istituto di Ricerca su Innovazione e Servizi per lo Sviluppo del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR-IRISS), con la partnership italiana di Apt Basilicata, lancia una Call rivolta agli innovatori e imprese nei settori del turismo sostenibile e valorizzazione del patrimonio culturale nel contesto post-covid, attraverso lo sviluppo di servizi e prodotti innovativi per il turismo culturale “circolare” in sei aree pilota europee:

  • Vulture-Alto Bradano, regione Basilicata, Italia;
  • Parco Culturale di Rìo Martìn, provincia di Teruel, regione di Aragona, Spagna;
  • Paesaggio culturale rurale di Larnaca, regione di Larnaca, Cipro;
  • Siti industriali storici di Forsvik e Rydal, regione di Västra Götaland, Svezia;
  • Bač, Sremski Karlovci e Irig, regione di Vojvodina, Serbia;
  • Cultural Route di Stefano il Grande, area trans-nazionale tra il Nord-Est della Romania e la Moldavia.

Partendo dalle sfide individuate dagli stakeholder coinvolti dal progetto nelle aree pilota, i partecipanti svilupperanno idee di servizi e prodotti per il turismo culturale circolare che si concentreranno sulla creazione di destinazioni attrattive, sostenibili e resilienti nel contesto post-covid.

Diciannove idee innovative presentate da imprese e team interdisciplinari saranno selezionate per partecipare all’Hackathon, guidato da ICHEC Brussels Management School, che si svolgerà a Bruxelles dal 7 al 9 settembre 2022.

I migliori progetti imprenditoriali avranno l’opportunità di accedere all’acceleratore di impresa del progetto Be.CULTOUR, un programma di formazione di 4 mesi attraverso il quale si svilupperanno le soluzioni innovative ad un livello avanzato, con la possibilità di accedere alle procedure di selezione successive per la fase di sviluppo di mercato del prototipo, supportata con fondi del progetto Be.CULTOUR.

La scadenza per la presentazione della domanda è il 2 maggio 2022, ore 18:00 (CET).

“Con i partner del progetto Be.cultour – afferma il direttore generale di Apt Basilicata, Antonio Nicoletti –  siamo alla ricerca di soluzioni innovative per promuovere il turismo culturale e sostenibile nelle nostre destinazioni. Un invito a chi ha idee e progetti a mettersi in gioco, con un focus su un’area che ha grandi potenzialità come il Vulture Alto Bradano, in relazione alle sue connessioni lungo le antiche vie consolari, la Appia e la Herculea, rispettivamente verso Matera e verso Potenza e l’Alta Val D’Agri”.

Per saperne di più sulle aree di innovazione, sull’approccio del progetto Be.CULTOUR e sul turismo culturale circolare, è possibile scaricare il bando e il formulario per la partecipazione alla pagina web https://becultour.eu/hackathon o sul sito www.aptbasilicata.it nella sezione Avvisi pubblici.

APT Basilicata per i mercati del Nord Europa

Prosegue e si rafforza anche sul piano europeo l’attività di Marketing messa in campo dall’Agenzia di promozione territoriale della Basilicata.

Coerentemente con il piano di marketing annuale e con il redigendo piano strategico presentato nei giorni scorsi agli operatori, l’Apt ha avviato un’azione coordinata di attività di promozione mirate ai Paesi del nord Europa. Nell’ambito di una nuova collaborazione tra APT e Aeroporti di Puglia, infatti, in concomitanza con i nuovi voli 2022 diretti dalla Scandinavia (Billund, Copenaghen e Stoccolma) agli aeroporti pugliesi di prossimità, è iniziata un’attività mirata al mercato danese e svedese. In collaborazione con l’Agenzia Nazionale del Turismo (Enit), nel mese di novembre l’Apt Basilicata ha partecipato a due workshop in cui è stata presentata l’ampia offerta di spiagge, paesaggi, attività e cultura della Basilicata.  
A Stoccolma, inoltre, sempre in collaborazione con l’Enit, la Basilicata ha partecipato all’Italian wine day, un evento che ha visto una numerosa e qualificata partecipazione di pubblico.
In due conferenze stampa rispettivamente nelle capitali danese e svedese, il direttore generale dell’Apt, Antonio Nicoletti, ha presentato ai giornalisti le numerose potenzialità del territorio lucano, a partire dall’offerta di luoghi ampi immersi in una natura incontaminata, spiagge estese e pulite e strutture ricettive di qualità, che rappresentano un’idonea soluzione di vacanza anche in un tempo complicato come quello della pandemia.
Per presentare queste attività e per condividere le possibilità future di promozione mirate al mercato scandinavo, il direttore Nicoletti ha incontrato l’ambasciatore italiano a Stoccolma, acquisendone la disponibilità ad accompagnare istituzionalmente le iniziative future.

“Abbiamo trovato – afferma Nicoletti – grande interesse nei confronti del patrimonio ambientale e culturale lucano, sia da parte della stampa specializzata che da parte dei tour operator. L’introduzione di nuove rotte che collegano alcuni dei nostri approdi aeroportuali di riferimento all’area scandinava ci consente di sviluppare delle azioni mirate a un mercato potenzialmente molto interessante per i nostri operatori, caratterizzato da un’alta propensione al viaggio anche in periodi di bassa stagione. Ringrazio l’Ambasciata d’Italia a Stoccolma per la calorosa accoglienza, l’Enit per il prezioso supporto, l’Enoteca regionale lucana per la collaborazione, e Aeroporti di Puglia con cui abbiamo aperto un tavolo di confronto permanente per definire azioni concertate al fine di migliorare l’attrattività internazionale della nostra regione”.

APT Basilicata alla Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico di Paestum

Si è conclusa l’edizione 2021 della BMTA di Paestum. L’APT è stata presente con uno stand in cui ha ospitato l’offerta regionale relativa a un settore, quello archeologico, in cui la nostra regione esprime valori preziosi e spesso ancora inediti per i viaggiatori. 
“In questo segmento – dichiara il direttore dell’APT Antonio Nicoletti – esiste un gap da colmare tra la qualità del patrimonio custodito nel nostro territorio e il livello di conoscenza che se ne ha al di fuori dei confini regionali. È anche per questo che stiamo sperimentando nuove modalità di comunicazione che si aggiungono a quelle tradizionali e che mirano a diffondere anche tra i più giovani le caratteristiche salienti della nostra offerta”. 
“Un patrimonio – continua Nicoletti – che è un’opportunità strategica per le nostre strategie di sviluppo turistico anche perché è uniformemente distribuito nelle diverse aree regionali. La sua valorizzazione concorre quindi al raggiungimento dell’obiettivo del turismo diffuso, obiettivo che ci stiamo ponendo in linea con le esigenze e le priorità del turismo contemporaneo”. 

La partecipazione APT alla BMTA ha visto la collaborazione della Direzione Regionale Musei della Basilicata, in un’ottica di coordinamento dell’azione tra i diversi Enti che si occupano di offerta e promozione turistica regionale.

Workshop a Venosa: Creare esperienze turistiche innovative nell’area del Vulture Altobradano

Si è tenuto il 22 Novembre al Castello Pirro del Balzo di Venosa il primo workshop locale del progetto europeo Be.CULTOUR finanziato con risorse Horizon 2020. Il progetto, coordinato dal Consiglio Nazionale delle Ricerche – Istituto di Ricerca su Innovazione e Servizi per lo Sviluppo, mira a creare esperienze turistiche innovative nell’area del Vulture Alto Bradano. L’evento è stato organizzato dall’Agenzia di Promozione Territoriale (APT), e ha visto coinvolti circa 25 partecipanti provenienti dai settori turistico-culturale, dell’agrifood e dell’artigianato.  L’obiettivo del workshop è stato permettere agli attori locali di condividere sfide comuni e creare opportunità nel settore del turismo culturale circolare, co-sviluppando nei prossimi tre anni un piano d’azione per il turismo culturale sostenibile e circolare.    
Il progetto vede l’APT Basilicata protagonista, con i partner di progetto e con il contributo fondamentale degli operatori e delle istituzioni, nello sviluppo partecipato di un’offerta innovativa sul territorio del Vulture – Alto Bradano. 
Il progetto è un’iniziativa pilota che si inquadra a pieno titolo nel nuovo del Piano Strategico del Marketing Turistico, come è stato spiegato dal Direttore dell’APT Antonio Nicoletti. Questi workshop sono finalizzati al design di soluzioni innovative per il turismo culturale sostenibile, anche facendo leva sulle potenzialità delle tecnologie digitali per proporre esperienze immersive di fruizione del Patrimonio Culturale.    
All’evento ha partecipato la sindaca di Venosa, Mariana Iovanni e Antonia Gravagnuolo, coordinatrice del progetto e ricercatrice del CNR-IRISS, la quale ha presentato gli obiettivi e gli approcci relativi ad un turismo responsabile incentrato sullo sviluppo del capitale umano e dell’imprenditorialità locale, ripartendo dal patrimonio culturale; un modello di turismo che non miri al “consumo” delle risorse del territorio, ma che le rigeneri. Il modello di turismo culturale “circolare” è basato sulla cooperazione di attori pubblici e privati, andando oltre il settore turistico e integrando le produzioni agroalimentari e le produzioni creative e culturali come elementi attrattori di un’esperienza “trasformativa”. Il modello di sviluppo circolare proposto da Be.CULTOUR è orientato, quindi, non solo ad attrarre nuovi flussi turistici ma anche ad aumentare il benessere delle comunità.     
Durante il mese di Novembre si terranno diversi workshop nelle altre aree pilota europee di progetto: Larnaca (Cipro), Aragona (Spagna), Västra Götaland (Svezia), l’area al confine tra la Romania e la Moldavia e la regione di Vojvodina  (Serbia).   Le attività di progetto sono supportate anche dal Consorzio MateraHub. 
Antonio Nicoletti
Direttore Generale Agenzia di Promozione Territoriale Basilicata  
_________________________
Agenzia Promozione Territoriale
BASILICATA
Ufficio Comunicazione

 

La Basilicata al World Travel Market di Londra

“Basilicata, time to live” è il claim che l’Agenzia di Promozione Territoriale utilizza in questi giorni a Londra, curando la presenza della destinazione regionale al WTM – World Travel Market – uno dei più importanti eventi di promozione turistica in Europa, in corso dal 1 al 3 novembre 2021.

«Un posizionamento – spiega il direttore generale APT Antonio Nicoletti – che non può non tener conto della forza comunicativa che James Bond esercita nel mondo, proprio a partire da un mercato come il Regno Unito. È per questo che nonostante le restrizioni Covid, la Basilicata non poteva mancare a questo appuntamento».

In collaborazione con Enit, che cura la presenza dell’Italia alla fiera di Londra, la Basilicata ha potuto raccontarsi anche alla stampa internazionale di settore, in una conferenza stampa organizzata nel pomeriggio di ieri, 2 novembre, dall’Agenzia nazionale del turismo a cui ha preso parte il direttore Nicoletti.

«Il cinema è lo straordinario veicolo di promozione che sta caratterizzando questo periodo – ha raccontato Nicoletti – ma accanto all’appeal che la Basilicata sta esercitando nei confronti delle produzioni cinematografiche che ci scelgono come location anche per pellicole di prestigio, anche altre forme di promozione sono in essere e stanno dando risultati lusinghieri. La nostra regione sta vivendo una positiva stagione sia dal punto di vista dei numeri che dell’offerta e i dati di questa estate, uniti anche a quelli di questi giorni, ci consegnano un’attenzione che ci vede tra le mete in risalita. Gli investimenti sull’ambiente, sui parchi, sull’outdoor e sulla fruizione sia adrenalinica, come il ponte di Castelsaraceno, sia mirata ad appassionati come i cicloturisti, confermano l’identità di una regione con un’offerta turistica particolarmente ampia ed adatta a varie tipologie di viaggiatore».