Itinerari di arte

Itinerari di arte

I nostri borghi veri e propri giacimenti culturali. More »

Itinerari naturali

Itinerari naturali

Un territorio verde ancora incontaminato vera sorgente di benessere More »

 

Cuochi D’Italia – Lo chef Caputo e la Basilicata a un passo dal sogno

Your ads will be inserted here by

Easy Plugin for AdSense.

Please go to the plugin admin page to
Paste your ad code OR
Suppress this ad slot.

“E’ STATA UNA VITTORIA PER TUTTA LA COMUNITA’ ED ORGOGLIOSO DI AVER POTUTO RAPPRESENTARE LA NOSTRA TERRA”

 IL GIOVANE CHEF CANCELLARESE HA PORTATO LA BASILICATA AL SECONDO POSTO ALLA TRASMISSIONE DI ALESSANDRO BORGHESE

di ROCCO CILLO   (LA Nuova del Sud)

CANCELLARA –  Ha conquistato tutti per la sua spontaneità, genialità e simpatia, oltre alla sua professionalità, tenendo incollati davanti alla tv un intero paese. Una cavalcata entusiasmante quella del giovane chef cancellarese, ma emiliano d’adozione, Donato Caputo ad un passo dal trionfo nella trasmissione “Cuochi d’Italia” condotta da Alessandro Borghese.

Venti cuochi tradizionali provenienti da altrettante regioni si sono  sfidati a colpi di piatti tipici e sapori genuini per aggiudicarsi il titolo di Miglior Cuoco Regionale d’Italia. Puntata dopo puntata ha stupito anche i due giudici storici del “cooking show” Gennaro Esposito e Cristiano Tomei con ricette e piatti tipici della tradizione lucana. Dagli “Stascinati cu u ntruppc” ai “Cauzuncidd”; dal “Cutturidd” alla “Bombetta cancellarese” e al “Baccalà a cauredda” tra le tante pietanze proposte in gara. Nella cloche misteriosa di Donato ovviamente non poteva mancare la rinomata salsiccia a catena di Cancellara con altre icone del gusto lucano quali: il peperone crusco di Senise, il pecorino canestrato di Moliterno, il pistacchio di Stigliano, il pane di Matera, le olive di Ferrandina, i fagioli di Sarconi, i funghi del Pollino ed il vino Aglianico del Vulture. Con questo percorso di prodotti che attraversa la Basilicata, Donato l’ha spuntata su Veneto, Emilia Romagna, Lombardia e Marche per giocarsi l’inaspettata finale contro la concorrente del Lazio. Il 37enne chef lucano ha dimostrato di avere la stoffa per arrivare fino in fondo e si fermato proprio lì ad un passo dal sogno di diventare lo ‘Chef d’Italia 2021′: “E’ stata un’esperienza bellissima e fantastica – racconta – che mi ha aiutato ad arrichire il mio bagaglio personale. Mi sono imbattutto in questa avventura per la voglia di crescere nel mio lavoro ed al tempo stesso orgoglioso per aver potuto rappresentare la mia terra e soprattutto Cancellara”. La sua capacità di confezionare piatti tipici e l’equilibrio dei sapori hanno portato Donato ad emozioni uniche: “Per me è stata una vittoria per tutta la comunità – sottolinena – e spero di aver reso onore alla mia amata Basilicata nelle vesti di portatore della tradizione lucana. La nostra terra per me è come una nonna che ti aspetta a braccia aperte, pronta a coccolarti ed a farti ritornare bambino. Infine un forte ringraziamento ai miei tanti amici conterranei per i numerosi messaggi d’affetto ricevuti”. E da questa esperienza Donato ritorna a casa con una promessa molto importante; sì perchè a tifare ed a riscaldare l’atmosfera nelle cinque puntate c’era la sua amata Caterina protagonista con tanto di siparietto simpatico guidato dallo chef Gennaro Esposito a far da testimone alle nozze. Donato si è giocato così in diretta anche la carta del romanticismo.

Your ads will be inserted here by

Easy Plugin for AdSense.

Please go to the plugin admin page to
Paste your ad code OR
Suppress this ad slot.

“La Basilicata in un boccone” – Piatto forte dello Chef lucano Donato Caputo

“La Basilicata in un boccone” – Piatto forte dello Chef lucano Donato Caputo

One Response to Cuochi D’Italia – Lo chef Caputo e la Basilicata a un passo dal sogno

  1. Complimenti al Maestro che ha portato in alto l’onore di Cancellara e della Basilicata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *